CARO DE LUCA BASTA “IDIOZIE” NON TUTTI SCONOSCONO LE LEGGI

di Fabio Simeone

Forse è bene ricordare, a voler essere buoni, che la figura moderna del Governatore di Regione non ha nulla a che vedere con i governatorati di un tempo. L’ alternativa a questa esaltazione di potere è che anche De Luca si è piegato al volere dei suoi superiori di partito il cui intento è quello di distruggere l’ economia della intera Nazione. Forse il buon De Luca dimentica che, in base all’ articolo 629 codice penale, nessuno ti può dire “o ti vaccini o ti licenzio”.
Forse il Governatore dimentica che, in base alla sentenza della Corte Costituzionale n. 308/1990, non è ammesso il sacrificio della salute individuale in favore della collettività.
Sempre il “Ponzio Pilato” de noaltri dimentica la sentenza del 1945 di Noribenrga dove si stabilisce il reato di crimine contro l’ umanità in caso di somministrazione di farmaci contro la volontà del soggetto. Ed i vaccini sono farmaci.
Per non parlare del Trattato di Oviedo 2000 e l’ articolo 32 della Costituzione Italiana.
Lo sceriffo De Luca forse non sa che la sentenza del tribunale di Roma con ordinanza n. 45986/2020 dichiara tutti i DPCM illegittimi e che il decreto legge n. 65/2021 che istituisce il Green Pass e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 171 del 19 luglio 2021 non ha alcuna validità perché sono scaduti i termini per trasformarlo in legge.
Niente legge niente sanzioni.
Quindi, caro De Luca, quando si afferma “o green pass o chiusura” non solo si afferma una idiozia, ma si compie quello che viene definito terrorismo psicologico.
Invece di tutto ciò, invece di fare il Ponzio Pilato de noaltri, il buon De Luca farebbe bene a “impostarsi da sceriffo” al Ministero del Lavoro per tutelare il diritto a lavoro calpestato dalla macelleria sociale iniziata con la scadenza del blocco dei licenziamenti, che in Campania ha mietuto tantissime vittime, prima che si sfoci in una gerra tra poveri che piano piano sta prendendo piede con la scusa del si vax/no vax.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi