No, non è una Buona Pasqua….

di Massimo Bosso

Nel 2020 Pasqua è stata il 12 aprile, l’Italia era entrata da circa un mese in lockdown, la situazione era drammatica e, tra uno spritz ed un abbraccia un cinese, il governo PD/M5S arrivò impreparato ad affrontare la c.d. pandemia di Covid-19, nonostante le notizie allarmanti che arrivavano da alcuni paesi del mondo. Predisporre misure di emergenza pareva necessario e pochissime furono le voci di dissenso, al netto di chi nega l’esistenza stessa del virus, mancavano mascherine e gli ospedali erano impreparati, tutti ci ricordiamo dell’uso delle maschere da snorkeling della Decathlon per curare alcuni contagiati. Fu chiesto agli italiani sacrificio e disciplina, furono attuate chiusure di alcune attività mentre altre rimasero attive, non senza polemiche sulle scelte, per qualche categoria di lavoratori fu presa la strada del lavoro da casa. Il Governo promise aiuti e sostegni, in parte arrivati, a parte l’elemosina dei 600 euro, data a tutti anche a chi magari proprio bisogno non ne aveva, venne annunciata una fantomatica “potenza di fuoco”, in realtà si tratta di garanzie che il Mediocredito Centrale, cioè lo Stato, mette a disposizione delle attività, fino a 25000 euro, portati poi a 30000,sulla base dei ricavi 2018, i soldi, in pratica, li hanno erogati le banche, lo Stato fa solo da garante, senza dubbio a molti sono serviti, ma, attenzione, la restituzione vera e propria inizierà solo nel 2022 dopo un pre-ammortamento di 24 mesi, nel frattempo quante di queste attività avranno abbassato le saracinesche a causa delle chiusure imposte ancora oggi? Prepariamoci ad un boom di insolvenze bancarie nel 2022/2023 con gravi conseguenze sull’erogazione del credito.

Non è una Buona Pasqua 2021, dopo una estate di relativa “libertà” il cosiddetto “picco dei contagi” sembra risalire ad ottobre, naturalmente la colpa viene data agli sciagurati italiani, che potendolo fare, sono andati a luglio ed agosto in vacanza, ma non sarebbe dovuta arrivare a metà settembre la seconda ondata? Si vede che il contagio preso in spiaggia ha un periodo di incubazione più lungo…. Quindi richiudere tutto, scuole aperte anzi no, chiuse, anzi chiuse fino alla prima media, anzi chiuse tutte, bambini di 6 anni che devono fare la didattica a distanza, ma alcuni genitori ancora lavorano ed i nonni non sempre sono disponibili. Dare un bonus baby-sitter? niente, i soldi li abbiamo spesi, 119 milioni di euro, per i banchi con le rotelle. I ragazzi, poi, stanno pagando un prezzo altissimo: niente scuola, niente sport, niente amici, nessuna relazione sociale.

Non è una Buona Pasqua 2021 siamo al 4 aprile, e dopo 12 mesi non è cambiato nulla, se non che, quando si può uscire c’è in giro molta più gente in monopattino, però abbiamo le varianti, quella inglese sembra temibile, ma a proposito di Regno Unito, lì tra poco iniziano a vaccinare anche le piante da appartamento mentre da noi la somministrazione di un vaccino sembra un invito a nozze, con tanto di partecipazione, poi ci sono i furbetti che saltano le file e si discute se alcune categorie debbano o no essere vaccinate, si ai professori universitari ma non ai cassieri dei supermercati, quelle delle banche, poi, già sono pagati bene e ricevono su appuntamento, possono anche ammalarsi di Covid-19, tabaccai e giornali sembrano figli di un Dio minore, non li cita nessuno.

Non è una Buona Pasqua 2021, leggiamo infatti alcune notizie che non abbisognano di commento.

Arezzo – il comandante dei Vigili annuncia controlli sulla quantità di cibo d’asporto acquistata, se troppa vuol dire che hai ospiti. (pubblicato su La Nazione)

Liguria – multate persone che prendono il sole in spiaggia (da La Repubblica)

Milano – code agli aeroporti per andare a fare le vacanze all’estero, incredibilmente consentito e sicuramente scelta opportuna per non prendere una multa su una spiaggia italiana (notizia riportata da molti organi di informazione).

Biella – un ristorante decide di diventare Autogrill per poter aprire a pranzo e cena, visto che é noto che il virus non circola negli autogrill. (da La Provincia di Biella).

E non circola nemmeno nelle Chiese, però circola nelle botteghe di barbieri e parrucchieri, ma non nelle toelettature per cani….

Ma ci sono anche notizie tragiche, uomo di 93 anni dato per morto di Covid in ospedale viene derubato di tutto, invece é vivo, se moriva veramente chi se ne accorgeva? Nel frattempo gli sbarchi di clandestini non si sono mai fermati, italiani chiusi in casa ma porti aperti, anzi qualcuno, nominato dal governo Conte I, quello M5S/Lega tanto per capirci, propone il reddito di cittadinanza agli immigrati come se già quello dato agli italiani, anche se basato su una giusta logica di solidarietà nazionale, non sia uno strumento che ha dimostrato di avere lacune spaventose e di beneficiare anche chi non lo merita (leggiamo di questi giorni dal Il Gazzettino di capo clan albanese con RDC, ma molti casi simili erano già emersi)

Non è una Buona Pasqua 2021, anche perché nel frattempo é arrivato Draghi a capo di un governo con così larga maggioranza da fare impallidire quelli di Unità Nazionale, visto che in quelli almeno il PCI si asteneva e non aveva ministri ed in Parlamento c’era una vera forza di opposizione quale il MSI-DN, insomma altri tempi ed altri uomini.

E cosa fa Draghi? Riconferma Speranza, Lamorgese e Di Maio nei loro dicasteri, come se avessero ben operato, ma questa volta tutti zitti, però adesso che come capogruppo parlamentari il PD ha due donne siamo tutti molto più sereni, sulla Lega e le sue altalenanti posizioni stendiamo un pietoso velo, parlare del M5S in un qualsiasi ragionamento politico é un controsenso.

Non è una Buona Pasqua 2021 perché non si sa se, quando e soprattutto come ne usciremo da questo tunnel, anche se qualche dubbio su come ne usciremo l’abbiamo: rovinati, economicamente, danneggiati fisicamente ed anche psicologicamente, ma attenzione che se siamo arrivati al punto che un tifoso denunci i giocatori della propria squadra del cuore perché stavano facendo un festino….. allora la situazione è molto grave!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi